Come investire in borsa

come-investire-in-borsaAnno dopo anno sempre più persone si avvicinano al mondo degli investimenti. E una delle domande che si sente più spesso è: come investire in borsa?
Una domanda che però non può avere una risposta unica. I metodi per investire con successo, come vedremo, sono molteplici e ognuno ha un approccio diverso. L’importante è non cadere nel tranello e pensare che investire in borsa sia come andare al casinò. Anche se molte pubblicità online da questo punto di vista non aiutano e possono far pensare che sia come giocare alla roulette. No la borsa non è un gioco d’azzardo. Con una buona dose di preparazione e disciplina si possono ottenere risultati guadagnando comodamente da casa.

Ma come iniziare allora? Ecco qui delle semplici domande e risposte di base per capire come investire in borsa:

  • da dove iniziare per investire in borsa?
  • che titolo di studio serve?
  • che piattaforma di trading online usare?
  • con che capitale partire?
  • quali metodi funzionano?

Cominciamo con le risposte.

–> da dove iniziare per investire in borsa?

Per iniziare vi basterà avere un computer e una connessione internet. Per quanto riguarda il computer non occorre che sia un pc desktop, vi basterà anche un semplice portatile. E non serve un super computer. Lo so lo so, immagino che già in molti vi sognate di essere davanti a una postazione del genere:

pc trading desktop

Ecco, però lasciamo i sogni da parte e torniamo con i piedi per terra. Tutto a suo tempo. Spegnete i facili entusiasmi e tornate con i piedi per terra. Le piattaforme che vedete sopra è meglio tenerle per quando sarete diventati dei super analisti e banche d’affari tipo JP Morgan o Goldman Sachs faranno a gara per accaparrarsi i vostri servigi.

Per cominciare un buon trading vi basterà un computer del genere:

pc-portatile-hp
clicca sull’immagine per le caratteristiche

Per quanto riguarda la connessione internet invece una buona ADSL da 7 mega in su va più che bene. Per esempio le ADSL di TIM o FASTWEB sono le più classiche. La caratteristica più importante che dovrà avere la connessione è la stabilità. In modo che non vi lasci senza collegamento proprio nei momenti più intensi del mercato quando dovete essere davanti al pc per inviare le vostre operazioni di acquisto e/o vendita.

–> che titolo di studio serve per investire in borsa?

Per investire in borsa non serve nessun titolo di studio come prerequisito. Non servono lauree, dottorati o master particolari per poter iniziare. Sicuramente è meglio informarsi molto bene e leggere tanto materiale a riguardo. Questo perchè per guadagnare con il trading online è necessaria molta preparazione.
In internet trovate già tantissimo materiale che vi può essere d’aiuto e un sito come investireconsuccesso.eu serve proprio a questo.
Il consiglio per chi è all’inizio è anche quello di seguire qualche corso base sulla materia. In questo modo potrete essere indirizzati subito su ciò che conta di più e perderete meno tempo. In internet infatti non è tutto oro ciò che luccica e spesso troverete materiale fuorviante o comunque superficiale che non aggiungerà nulla più alla vostra preparazione.
Ecco perchè all’inizio un buon corso di preparazione generale è quello che più si consiglia ai neofiti.

–> che piattaforma di trading online usare?

Ai nostri giorni questo è l’ultimo dei problemi. Ormai ci sono una miriade di broker, anche italiani, che offrono ognuno la propria piattaforma. Bisogna solo prendere un po’ di confidenza con i comandi e poi sarete pronti per investire in borsa a tutti gli effetti.
Inoltre per chi non vuole iniziare subito a fare trading online con soldi veri può cercare un broker che offra una piattaforma con un conto demo. In questo modo potrete imparare bene il suo utilizzo ed evitare di fare errori rimettendoci soldi.
Un altro aspetto importante per chi sceglie un broker è cercarne uno che offra commissioni basse. In questo modo avrete più margine di guadagno dalle vostre operazioni.
Inoltre alcuni broker con l’apertura del conto vi regalano già del capitale gratuito con cui iniziare.

–> con che capitale partire?

Il capitale di partenza in borsa dipende molto dalla vostra situazioni finanziaria. Come scritto nel paragrafo precedente per i neofiti è meglio iniziare con un conto demo quindi senza utilizzare soldi veri. Quando avete preso dimestichezza con la piattaforma scelta potrete caricare il conto con qualche migliaio di euro e iniziare veramente il vostro trading.
L’importante è che il capitale che usate per il trading non vi serva immediatamente per la vostra vita quotidiana. Impegnate in borsa solo una parte delle vostre finanze che potete usare in questo mondo per un bel po’ di tempo senza problemi. Questo perchè a volte può capitare di rimanere incastrati in una posizione. Se quei soldi vi servissero subito sareste obbligati a chiudere l’operazione in perdita senza avere la possibilità di aspettare l’inversione. Incappando quindi in un errore.
Ecco perchè vi ripeto che è molto importante utilizzare solo soldi che non vi servono immediatamente per la vita di tutti i giorni. Questo è un aspetto molto soggettivo e pertanto ognuno dovrà pensare in base alla propria situazione.

–> quali metodi funzionano?

Per guadagnare in borsa ci sono tantissimi metodi. Dall’analisi tecnica all’analisi fondamentale solo per citare due delle metodologie più famose. Se vi state chiedendo cos’è l’analisi tecnica e cos’è l’analisi fondamentale non allarmatevi. Tutto a suo tempo. Sicuramente non basterebbe solo un articolo per spiegarlo pertanto saranno oggetto di un analisi più dettagliata in articoli successivi.
All’interno di queste due discipline infatti vi ritroverete in un mondo vastissimo suddiviso in tanti altri sub-metodi o sistemi di trading.
Prima di padroneggiare bene i concetti dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale vi servirà molta preparazione ed esperienza pratica. Ma una volta apprese vi consentiranno di operare su tutti gli strumenti negoziati nei mercati finanziari, dalle azioni, alle valute, ai cfd ecc.
Non vorrei però crearvi troppa confusione. Vedremo in seguito più nel dettaglio come investire in azioni in borsa e come negoziare tutti gli altri strumenti finanziari.
Infine da non sottovalutare assolutamente c’è anche l’aspetto psicologico. Quando effettuerete le prime operazioni con i vostri soldi capirete che ci sarà da lavorare molto dal punto di vista psicologico sia per essere pronti ad affrontare i momenti più difficili sia per non lasciarsi andare all’euforia quando le cose andranno troppo bene.

PER CONCLUDERE

Alla domanda iniziale “come investire in borsa” ho cercato di dare una risposta più semplice e schematica possibile. Da questo punto di partenza potete quindi continuare ad addentrarvi ancora di più in questo vastissimo mondo. Non lasciatevi trarre in inganno anche se è facile iniziare. In borsa è pieno di squali. Leggete, fate corsi, leggete ancora e mettete in pratica quello che avete appreso. Un po’ alla volta vedrete che sarete voi a crearvi il metodo per guadagnare che più vi si addice.

 

Titolo: Guida pratica ai mercati finanziari. Strategie e
tecniche per una carriera in Borsa

Autore: Giovanni Cuniberti, Gianluca Giolino
Editore: Hoepli
ISBN: 978-8820367152
Pagine: 272
Formato: Copertina flessibile
Anno edizione: 2015
Prezzo intero: € 26,90

Lascia un commento