Perchè investire per i dividendi

dividend investing

Dite la verità! Quanti di voi hanno cliccato sui banner che vi promettono di fare una montagna di soldi nei mercati finanziari. “Diventa un trader professionista in 24 ore!” “Guadagna 200 € all’ora con il forex!” Pubblicità del genere allettano il palato di molti. Peccato che se fosse vero nessuno dovrebbe più lavorare e molti sarebbero più felici.

La realtà invece è lontana da quello che vi promettono. Anch’io all’inizio mi sono scontrato con tutto questo. Operare nei mercati finanziari non è facile, ci vuole veramente tanto impegno ed esperienza oltre al fatto che bisogna prestare sempre massima attenzione in quanto le cose possono cambiare rapidamente da un momento all’altro.

Superata però la prima fase (quella dell’illusione di diventare ricco in due giorni) ho iniziato ad addentrarmi sempre più nel mondo finanziario cercando di scoprire come hanno avuto successo i grandi investitori del passato.

Una delle citazioni che preferisco e che tengo sempre a mente è una delle numerose citazioni di Warren Buffett:

Life is like a snowball. The important thing is finding wet snow and a really long hill” (trad. La vita è come una palla di neve, la cosa importante è trovare neve fresca e una discesa molto lunga).

La “snowball” di cui parla Warren Buffett non è altro che un capitale iniziale al quale ne viene aggiunto costantentemente di nuovo (wet snow). Nel corso del tempo (la discesa) questo capitale, se investito nel modo giusto, può diventare una valanga vera e propria.

Ciò mi ha fatto ragionare molto sul fatto che non esisteno solo strategie di trading basate sull’analisi tecnica. Invece di acquistare e vendere azioni più volte al giorno per guadagnare pochi tick (che non è altro la variazione minima di uno strumento finanziario) e soprattutto pagando molte commissioni alle banche/broker, potevo acquistare azioni delle migliori società che mi avrebbero remunerato periodicamente con i dividendi.

Vivendo in modo molto più rilassato, senza essere ossessionato dal guardare come andavano le quotazioni dei titoli presenti in portafoglio ogni cinque minuti.



Ecco quindi che arriviamo alla domanda oggetto dell’articolo: “Perchè investire per i dividendi?” Le risposte possono essere molte:

– perchè i dividendi permettono la creazione di una rendita regolare che con gli anni può crescere ed è un’entrata monetaria che può andare ad affiancarsi allo stipendio che una persona percepisce.

– perchè i dividendi consentono di trovare società finanziariamente solide che staccano ininterrottamente anno dopo anno queste cedole. Ovviamente non si può mai essere sicuri al 100% ma se una società è in difficoltà finanziarie è più difficile che possa erogare dividendi.

– perchè i dividendi permettono di seguire una strategia di investimento più rilassata consentendo alle persone di vivere il proprio tempo libero al meglio e come si preferisce.

L’elemento essenziale a cui bisogna fare attenzione in questo tipo di strategia è non acquistare le azioni a un prezzo troppo elevato in quanto questo ridurrebbe il rendimento negli anni successivi. Ma su questo discorso magari ci ritornerò in un altro articolo.

Ecco quindi spiegato il motivo per cui mi piace investire per i dividendi con l’obiettivo di aumentare questa rendita in modo costante nei prossimi anni. La parte delle mie entrate che riuscirò a risparmiare andrò a investirla in società che hanno dimostrato di aumentare il proprio dividendo nel corso degli anni, inoltre cercherò di reinvestire le cedole già percepite cercando di sfruttare anche la forza dell’interesse composto.


E voi? Siete d’accordo con questo tipo di investimento o preferite altre strategie?

Lascia un commento